Epion

Il lavoro interprofessionale per la cura della persona
Curatori, Comitato e referee
Direttore di collana: 
Annamaria Perino

Annamaria Perino

Annamaria Perino. Sociologa, professore aggregato presso il Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale dell’Università degli Studi di Trento, dove insegna nei corsi di ...

Comitato scientifico: 
Annamaria Perino

Annamaria Perino

Annamaria Perino. Sociologa, professore aggregato presso il Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale dell’Università degli Studi di Trento, dove insegna nei corsi di ...

Elena Bonamini

Elena Bonamini

Elena Bonamini, infermiera, psicopedagogista, counselor e formatrice certificata dell’Associazione Italiana Formatori (AIF). Da molti anni svolge ...

Regolamento

logo.png

 

Regolamento Collana
English version...»
 

La Collana “Epion – Il lavoro interprofessionale per la cura della persona” intende affrontare e divulgare temi e problemi di ordine teorico e pratico concernenti la malattia e la cura, con specifico riferimento alle cure palliative e di fine vita.

I suoi cardini costitutivi sono da rinvenire in tre parole chiave: Persona, Dolore e Dignità. Partendo dall’assunto che la persona va posta sempre al centro di ogni percorso di cura (non solo di tipo sanitario ma anche di tipo psicologico, sociale e spirituale), ci si pone l’obiettivo di riconoscere e valorizzare la sua dignità anche nei momenti più difficili dell’esistenza, quelli caratterizzati dal “dolore globale”, che genera sofferenza a livello fisico, psicologico, spirituale, relazionale. In coerenza con ciò sarà privilegiato un approccio integrato che vede interagire diverse discipline e professionalità (sociologi, psicologi, assistenti sociali, medici, infermieri, assistenti spirituali, fisioterapisti, operatori socio-sanitari ecc.) e che si propone di promuovere la diffusione di pratiche olistiche, che tengano nel dovuto conto la persona e tutte le sue necessità.

Oltre alla riflessione teorica sui temi citati, particolare attenzione sarà riservata ai risultati di ricerche realizzate in Italia e all’estero e alla diffusione delle cosiddette “buone pratiche”.

 

Art. 1 - Costituzione delle Collana

Il 24 giugno 2017 è costituita la collana “Epion – Il lavoro interprofessionale per la cura della persona”.

La prof.ssa Annamaria Perino assume il ruolo di “Direttore della Collana”. 


Il presente Regolamento costituisce parte integrante dei singoli contratti di edizione e potrà essere modificato solo a seguito di un nuovo accordo scritto tra le parti.

 

Art. 2 – Direzione

Il Direttore della Collana deve presiedere le riunioni del Comitato Scientifico Editoriale, seguire le realizzazioni del piano editoriale regolarmente deciso e il funzionamento ordinario della Collana, assumendo le decisioni operative di sua competenza, curare i rapporti con l’Editore.

 

Art. 3 - Comitato Scientifico Editoriale

Il Comitato Scientifico Editoriale della Collana è composto dal Direttore della collana e da almeno altri sette membri; gli ulteriori componenti possono essere docenti di Università italiane e straniere che si occupano dei temi oggetto della Collana. È suo compito garantire il livello di qualità scientifica della Collana editoriale e l’osservanza del Regolamento.

Il Comitato Scientifico Editoriale si riunisce almeno una volta l’anno, anche per via telematica. La validità delle riunioni telematiche sussiste nel caso in cui si utilizzino strumenti informatici che consentano le comunicazioni tra i componenti del Comitato Scientifico Editoriale in tempo reale o anche nel caso di utilizzo di strumenti informatici differiti con impiego di firma elettronica semplice.

Il Comitato Scientifico Editoriale deve:

  • esaminare tutte le questioni scientifiche, organizzative, finanziarie connesse con il buon funzionamento della Collana;
  • predisporre il piano editoriale annuale e formulare tutte le decisioni ordinarie e straordinarie. I componenti sono tenuti a partecipare alle riunioni; in caso di assenze prevalenti sulle presenze nell’arco di un biennio, i relativi componenti decadono.

Ogni opinione o giudizio relativo ad autori o opere espresso nelle riunioni è soggetto all’obbligo di riservatezza.

 

Art. 4 - Responsabile di Redazione

Il Responsabile di Redazione viene designato dal Direttore della Collana.

Il Responsabile coordina il Comitato di Redazione e deve:

  • partecipare alle riunioni del Comitato Scientifico Editoriale con funzione di Segretario verbalizzante;
  • curare l’editing dei testi;
  • ricevere copia delle opere ammesse alla pubblicazione e verificare la corrispondenza di ognuna alle Norme editoriali;
  • ricevere i testi definitivi da inoltrare all’Editore per la pubblicazione;
  • richiedere all’Editore il consuntivo annuale e curare le modalità di approvvigionamento dei fondi e delle relative risorse finanziarie inerenti i prodotti editoriali;
  • svolgere attività di intermediazione tra autore ed editore.

 

Art. 5 - Comitato di Redazione

I componenti del Comitato di Redazione vengono designati dal Direttore della Collana. Essi possono essere individuati tra docenti e ricercatori universitari dei settori scientifico-disciplinari di riferimento, tra operatori sanitari, socio-sanitari e sociali, tra i rappresentati delle Associazioni scientifiche e professionali che si occupano della cura e del benessere della persona, tra i cultori delle tematiche oggetto della Collana.

Il Comitato di Redazione, di concerto con il Responsabile di Redazione, cura tutti i rapporti con gli autori e con l’editore nella fase di editing e realizzazione dell’opera.

 

Art. 6 - Segreteria di Redazione

Il Direttore della Collana designa un Responsabile della Segreteria di Redazione che cura tutti gli aspetti tecnici e organizzativi relativi:

  • alla gestione delle comunicazioni e delle decisioni del Direttore in ordine alle linee programmatiche della Collana;
  • alla tenuta dei verbali del Comitato Scientifico Editoriale, delle schede di valutazione del Comitato e dei referee esterni, del registro “programmazione editoriale annuale” e delle schede editoriali, da predisporsi di concerto con il Responsabile di Redazione;

 

Art. 7 - Caratteristiche della Collana

La Collana, in linea con gli obiettivi che si propone di conseguire, pubblica opere che riguardano tematiche concernenti la salute e il benessere delle persone, la gestione della malattia e dei percorsi di cura, in una logica di integrazione tra diverse discipline e figure professionali, l’organizzazione e la gestione dei servizi sanitari, socio-sanitari e sociali, con particolare riferimento alle cure palliative e di fine vita, sia in riferimento al contesto nazionale che a quello internazionale.

 

Art. 8 - Modalità di accesso alla Collana

Possono presentare i loro lavori per la pubblicazione professori e ricercatori universitari, assegnisti e docenti a contratto, dottori di ricerca o dottorandi, che si occupano dei temi sopra elencati, ma anche professionisti (medici, infermieri, assistenti sociali, psicologi ecc.), sia italiani che stranieri, che lavorano nei servizi – pubblici e privati – della rete delle cure palliative, a patto che le pubblicazioni proposte rispettino il criterio della interdisciplinarietà e prevedano anche contributi sociologici.

Ci si riserva anche la possibilità di valutare la pubblicazione di testi di non addetti ai lavori, previa verifica dei requisiti di scientificità dei contributi.

 

Art. 9 - Presentazione delle proposte di pubblicazione

Le proposte di pubblicazione devono essere inviate, in formato elettronico, complete in ogni loro parte (abstract, parole chiave, premessa, introduzione, testo, apparato critico, appendici, bibliografia, indice dei nomi, indice generale, grafici, tabelle, illustrazioni ecc.), al Direttore della Collana e al Responsabile di Redazione, all'indirizzo di posta elettronica epion@edizioni-tangram.it.

Una volta ricevuta la proposta di pubblicazione, il Responsabile di Redazione convocherà il Comitato Scientifico, al fine di esaminare la stessa e valutarne la sua realizzabilità.

L’esito della valutazione sarà inviato al proponente, tramite e-mail, entro i 30 gg successivi alla ricezione della richiesta.

 

Art. 10 – Accettazione della pubblicazione e relativa elaborazione

Ottenuta risposta positiva rispetto all’accettazione della pubblicazione, l’autore dovrà attenersi, per la sua realizzazione, ai criteri redazionali della Casa Editrice. Terminata la stesura del testo, egli provvederà all’invio dello stesso alla Segreteria di Redazione della Collana, all’indirizzo e-mail segreteriacollanaepion@gmail.com. Quest’ultima, dopo aver effettuato la revisione degli aspetti formali della pubblicazione, si premurerà di inviare il tutto ai referee.

La procedura di valutazione delle pubblicazioni verrà effettuata in maniera anonima.

 

Art. 11 - Valutazione delle pubblicazioni

Ogni opera sarà affidata alla lettura di almeno un componente del Comitato Scientifico Editoriale, che la esaminerà nel merito, formulando un giudizio sintetico.

Il Comitato potrà avvalersi, inoltre, del parere scritto di referee esterni individuati per la loro riconosciuta qualità scientifica e competenza nel settore di pertinenza. Tali esperti riceveranno dal Responsabile di Redazione copia dell’opera in forma anonima.

Sulla base dei giudizi raccolti, il Comitato esprimerà il proprio parere in ordine alla pubblicazione.

 

Art. 12 - Condizioni per gli Autori

La pubblicazione nella Collana comporta l’accettazione da parte degli autori delle norme contrattuali previste dal Contratto Editoriale che, di volta in volta, verrà sottoscritto. Eventuali modifiche al Contratto Editoriale standard devono essere concordate tra autore ed editore, tramite l’ausilio del Responsabile di Redazione; le dette modifiche produrranno effetti solo ed esclusivamente per la singola pubblicazione interessata.

All’atto dell’accettazione della loro opera per la pubblicazione, gli Autori ricevono copia delle Norme redazionali alle quali dovranno attenersi per la redazione definitiva del testo da consegnare all’editore.

 

Art. 13 - Finanziamento della Collana

Il Direttore della Collana, all’atto della formulazione del piano editoriale, deciderà le diverse linee di finanziamento per ogni singola pubblicazione.

 

Series Regulations
Versione in italiano...»

 

The purpose of the "Epion Inter-professional Work for Care of the Person" series is to address and publish topics and issues of a theoretical and practical nature on disease and treatment, with specific regard to palliative and end-of-life care.

The essential concerns of the series can be summarized in three words: Person, Pain, and Dignity. Starting from the assumption that a person must always be at the core of every treatment pathway (not only health care, but also psychological, social, and spiritual care), its stated objective is to recognize and enhance personal dignity during even the most difficult periods of life: those characterized by "global pain", which causes suffering at a physical, psychological, spiritual, and relational level. In accordance with this concept, priority will be given to an integrated approach centred on the interaction among various disciplines and practitioners (sociologists, psychologists, social workers, doctors, nurses, spiritual helpers, physiotherapists, and healthcare assistants), and which promotes the spread of holistic practices that take due account of persons and all their needs.

Besides theoretical reflections on these topics, especial attention will be paid to the results of studies carried out in Italy and abroad, and the dissemination of so-called "good practices".

 

Article 1: Creation of the Series

The "Epion Inter-Professional Work for Care of the Person" series is created on 24 June 2017. Professor Annamaria Perino is the "Series Director". These regulations form an integral part of the contract, and may only be amended by a new written agreement between the parties.

 

Article 2: Management

The Series Director must preside over meetings of the Scientific Publishing Committee, oversee fulfilment of the periodic editorial schedule and the normal operation of the Series, in compliance with the operating decisions that fall within her powers, and supervise relationships with the Publisher.

 

Article 3: Scientific Publishing Committee

The Scientific Publishing Committee of the Series consists of the Series Director and at least seven other members. Said other members may be lecturers at Italian and foreign universities specialized in topics covered by the Series. The task of the Committee is to ensure the scientific quality of the Series and compliance with the Regulations.

The Scientific Publishing Committee meets at least once a year, also by telematic means. Telematic meetings are valid if computer tools are used that permit real-time communication among the members of the Scientific Publishing Committee, or when deferred digital devices are used with a simple electronic signature.

The Scientific Publishing Committee must:

  • examine all scientific, organizational, and financial issues associated with the proper functioning of the Series;
  • draw up the annual editorial schedule and formulate all ordinary and extraordinary decisions. Members are obliged to participate in meetings; in the event of a majority of absences over presences for a two-year period, the relevant membership is terminated.

All opinions or judgements relating to authors or works expressed during meetings are subject to a confidentiality obligation.

 

Article 4: Managing Editor

The Managing Editor is appointed by the Series Director.

The Managing Editor coordinates the Editorial Board, and must:

  • take part in meetings of the Publishing Scientific Committee, acting as minute-taker;
  • be responsible for editing texts;
  • receive copies of works accepted for publication, and verify that each complies with the Publishing Regulations;
  • receive final texts to be forwarded to the Publisher for publication;
  • ask the Publisher for an annual final statement, and be responsible for the allocation of funds from the relevant financial resources related to published products;
  • act as an intermediary between authors and the Publisher.

 

Article 5: Editorial Board

The members of the Editorial Board are appointed by the Series Director. They may be chosen from among university lecturers and researchers working in the reference subject areas, from among healthcare and socio-healthcare operators, from among representatives of scientific and professional associations involved in the treatment and well-being of persons, or from among experts on the topics covered by the Series.

The Editorial Board, in collaboration with the Managing Editor, is responsible for all relations with authors and the Publisher during the phase of editing and publication.

 

Article 6: Secretariat  

The Series Director appoints a Manager of the Secretariat, which is responsible for all technical and organizational aspects relating to:

  • managing communications from and decisions by the Director on the schedule for the Series;
  • keeping the minutes of the Scientific Publishing Committee, assessment forms relative to the Committee and external referees, the "annual editorial scheduling" register, and editorial records, to be prepared in collaboration with the Managing Editor.

Article 7: Features of the Series

In accordance with its objectives, the Series publishes works on subjects relating to the health and well-being of persons and the management of illness and treatment pathways. It pursues integration among various disciplines and professional profiles and the organization and management of health care, socio-health care, and social services, with particular regard to palliative and end-of-life care, in the domestic and international context.

 

Article 8: Means of Accessing the Series

University lecturers and researchers, research assistants, bursary-holders and non-tenured lecturers, PhDs and PhD students involved in the above-mentioned topics may submit their works for publication, as may Italian and foreign professionals (including doctors, nurses, social assistants, and psychologists) working in the public and private sectors within the palliative care network, provided that the proposed publications comply with the criterion of interdisciplinarity, and also make a sociological contribution. The right to evaluate for publication texts by non-specialists is also reserved, subject to verification of the scientific requirements of the contributions.

 

Article 9: Presentation of Proposals for Publication

Proposals for publication must be sent by e-mail to the Director and Managing Editor, at the following e-mail address: epion@edizioni-tangram.it. They must be complete (abstract, keywords, preamble, introduction, text, critical apparatus, appendixes, bibliography, index of names, general index, graphs, tables, illustrations, etc.).

When a proposal for publication is received, the Managing Editor will convene the Scientific Committee in order to review that proposal and evaluate its feasibility.

The outcome of the evaluation will be sent to the proposing party by e-mail within 30 days following receipt of the request.

 

Article 10: Acceptance for Publication and Relevant Preparation

If a positive response is issued regarding acceptance for publication, the author must comply with the Publisher's publishing criteria in order to complete the work. When the text has been fully drafted, he or she will send it to the Series Secretariat at the following e-mail address: segreteriacollanaepion@gmail. After completing a revision of the formal aspects of publication, the Secretariat will send all materials to the referees.

Evaluation of publications will be carried out anonymously.

 

Article 11: Evaluation of Publications

Every work will be sent to at least one member of the Scientific Publishing Committee to be read. The member will review it on its merits, and prepare a brief referee report.

The Committee may also avail itself of written opinions from external referees identified for their acknowledged scientific abilities and skills in the relevant sector. Said experts will receive copies of works from the Managing Editor anonymously.

The Committee will express its opinion regarding publication according to the opinions that it receives.

 

Article 12: Terms and Conditions Applying to Authors

Publication in the Series implies acceptance on the part of Authors of the contractual regulations set forth in the Publishing Contract, prepared for every publication. Any amendments to the standard Publishing Contract must be agreed between the author and the Publisher, with the assistance of the Managing Editor. Said amendments will be effective solely and exclusively for the individual publication under consideration.

At the time when works are accepted for publication, authors receive a copy of the Rules of Publication, with which they must comply when preparing the final version of the text to be delivered to the Publisher.

 

Article 13: Funding of the Series

The Series Director will determine the financing for each individual publication at the time of preparation of the publishing schedule.